A cosa serve leggere i tarocchi

A cosa serve leggere i tarocchi 

Domandarsi a cosa serve leggere i tarocchi è una domanda interessante da porsi, perché nello stesso momento che si pone il quesito o lo si pone da altre vuol già dire che ci facciamo delle domande e cerchiamo delle risposte nella nostra vita. 

Come potrai immaginare non vi è una vera e propria utilità nel leggere i tarocchi visto che non possiamo considerarlo un bisogno primario. Ma senza dubbio può essere un bisogno evolutivo. Visto che grazie ai Tarocchi e alla lettura delle carte riusciamo a concepire il mondo in maniera un po differente. 

Aprendoci a nuovi punti di vista sulla nostra vita e sulla vita di ci è interno. Certo occorre sempre un bravo cartomante e che sia un cartomante professionista. Che sappia leggere bene le carte e sappia condividere al meglio ciò che emerge. 

Ricordo sempre che la leggere i tarocchi deve essere sempre un esperienza piacevole e un esperienza di consapevolezza. Verso noi stessi e verso il nostro futuro, pertanto non bisogna avere paura, perché l’esperienza tarologica è alla base del nostro vivere quotidiano. 

In quanto grazie alla tarologia noi essere umani riusciamo a mettere assieme il nostro quotidiano con un esperienza invisibile e quantificabile. Dove ognuno si apre ed apre il proprio cuore per poter condividere ciò che ha dentro. Senza avere la sensazione di essere giudicato. 

Quando leggere i tarocchi 

Non c’è una regola nella lettura dei tarocchi, se riusciamo a vederla in maniera matura e non ossessiva. Quando la lettura delle carte viene richiesta in maniera ossessiva, allora in questo caso rischia d’imbrigliarsi delegando ai tarocchi le proprie scelte. 

Mi spiego meglio, la lettura delle carte è indicata circa ogni sei mesi, come anche ogni anno o una volta sola nella vita. Molto dipende da cosa volte sapere e dalle speranze che rivolgete alle carte. Le quali possono aiutare indicando determinate situazione, ma è chiaro se il vostro amato non vi chiama da 6 mesi, chiamare ogni 3 giorni il cartomante per sapere se torno non aiuta molto voi stessi. 

La cartomanzia può senza dubbio essere frequente quando si ha una situazione complessa da gestire dove si richiede molta prudenza, ed occorre fare le cose giuste. Come dire la frequenza della lettura delle carte con un cartomante professionista, deve in un  certo qual modo essere giustifica da una situazione e dalla sua complessità. 

Come sappiamo le consulenze di cartomanzia non sono solo rivolte a situazioni rivolte all’amore ma anche dinamiche complesse famigliari come anche professionali e via discorrendo. Certo è chiaro che il bravo cartomante debba avere una certa formazione per poter esprimere ed aiutare una persona in un determinato momento del bisogno. 

Alexander Cartomanzia a Roma
(Rivolto ad un pubblico di solo maggiorenni)
About AlexanderCartomante 107 Articles
Alexander cartomante professionista a Roma con 35 anni di esperienza professionale nella cartomanzia e nella consulenza di tarocchi.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.